XI KANT KONGRESS, XI Congresso Kantiano Internazionale

L'eccezione non conferma la regola. Kant tra "Klugheit" e "Phronesis"

Gian Luigi Paltrinieri

Edificio: Facoltà di Agraria
Sala: sala Hume
Data: 24 maggio 2010 - 14:30
Ultima modifica: 13 aprile 2010

Abstract

Soffermandosi soprattutto sul saggio "Su un preteso diritto di mentire per amore degli uomini" l’intervento mira a spiegare perché non sussistano resistenze filosofiche insormontabili, ossia strutturali, a che la filosofia morale kantiana si aprisse alla saggezza fronetica. La nozione di universalità e quella di libertà autolegislativa ne troverebbero, anzi, giovamento, se non addirittura compimento. Ciò nondimeno Kant, assediato dallo spauracchio di un’invasione dell’utilitarismo in ambito morale, non approda a un’autentica dottrina pratico-morale della "phronesis", come si mostra nel carattere prevalentemente strumentale della "Klugheit" e nella mancata saldatura tra giudizio pratico e giudizio riflettente.