XI KANT KONGRESS, XI Congresso Kantiano Internazionale

Filosofia kantiana e neuroscienze: prospettive a confronto sull'intersoggettività

Marina Savi

Edificio: Palazzo dei Congressi
Sala: sala Pacinotti
Data: 23 maggio 2010 - 14:30
Ultima modifica: 12 aprile 2010

Abstract

Tra i problemi su cui la filosofia non cessa d’interrogarsi vi è quello dell’intersoggettività, che è divenuto specifico oggetto d’indagine all’interno della tradizione fenomenologica. Di recente si è tuttavia sviluppato un vivace dibattito con le neuroscienze, soprattutto in seguito alla scoperta dei neuroni specchio che ha avuto un grande impatto filosofico, proprio in relazione alla ricerca sulle condizioni che rendono possibile l’istituirsi di interazioni interpersonali . Benché il confronto risulti fecondo, corre talora il rischio di delineare una prospettiva parziale sul tema. Per fornirne un resoconto più completo e articolato, risulta particolarmente interessante il ricorso al pensiero kantiano della terza critica, che sottopone ad indagine la comunicabilità universale del sentimento di piacere nella valutazione estetica. Il presupposto del senso comune, su cui questa si fonda, costituisce uno spazio intersoggettivo sulla base di un armonioso accordo di sensibilità e razionalità.