XI KANT KONGRESS, XI Congresso Kantiano Internazionale

Tra male radicale e comunità morale cosmopolitica. La chiesa visibile come schema efficace in Kant.

Francesco Valerio Tommasi

Edificio: Palazzo dei Congressi
Sala: sala Vico
Data: 26 maggio 2010 - 14:30
Ultima modifica: 13 aprile 2010

Abstract

La teorizzazione dello «schematismo dell’analogia» della Religione… rappresenta un nuovo ma coerente capitolo della riflessione kantiana che, sin dal periodo precritico, si serve del simbolismo per affrontare il problema della mediazione tra facoltà conoscitive. Tuttavia in ambito religioso Kant presenta anche temi che sembrano mettere in discussione l’equilibrio precedente. Si tratta di questioni morali che sono immediatamente sensibili: il male radicale, un fatto empirico universale che trascende la ragione; e il dovere di costituire la comunità etica, un comandamento morale al contempo contenutistico ed irrealizzabile nei fatti. È la chiesa visibile – «schema» del «Regno di Dio», ma molto più «veicolo» per la sua realizzazione – a costituire la chiave della nuova mediazione. Si è in presenza di uno schema efficace, pratico, non comprensibile nei termini meramente simbolici della tipologia o dell’analogia.